lunedì 10 dicembre 2018

Truffe, finta merce venduta online mai recapitata in Italia: 5 indagati

Personale del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Molise, a seguito di complesse ed articolate indagini delegate dalla Procura della Repubblica di Isernia in collaborazione con personale del Compartimento Polizia Postale di Napoli, ha arrestato in flagranza un 25enne residente nel capoluogo partenopeo, responsabile di illecito
utilizzo di carte di pagamento e truffa continuata. Altri quattro soggetti sono stati denunciati per concorso nelle medesime attività delinquenziali. Dalle truffe in danno di circa 90 cittadini - residenti in varie località italiane - l'uomo avrebbe tratto un profitto stimato intorno ai 60.000 euro. L'attività di polizia giudiziaria è iniziata a settembre 2017, dopo la querela presentata da un molisano, vittima di truffa per l'acquisto di un computer Apple su una pagina Facebook, a fronte di un versamento di euro 1.400 su una carta postepay senza mai ricevere la merce. Il 25enne usava più carte postepay intestate a terze persone residente in tutta Italia, sulle quali faceva confluire i pagamenti delle finte vendite, poi effettuava i prelievi presso Atm di uffici postali di Napoli e Caserta. Durante la perquisizione personale e domiciliare sono stati trovati 1.000 euro, frutto di due finte vendite appena concluse, alcune sim-card, un pc, diverse carte postepay, uno smartphone e capi di abbigliamento. L'Autorità Giudiziaria di Napoli ha convalidato l'arresto, inviando gli atti a quella di Isernia dove le indagini proseguono per materia e competenza territoriale.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...