sabato 15 settembre 2018

Blackout game, ragazzino trovato morto in casa: oscurati altri video

La Polizia Postale e delle Comunicazioni, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo d'urgenza della Procura della Repubblica di Milano, è riuscita a oscurare o far rimuovere su YouTube altri video delle cosiddette "sfide pericolose", come quello guardato dall'adolescente che 8 giorni fa si è impiccato nella sua abitazione. Al provider è
stato chiesto di impedire, almeno ai minorenni, la visione di altri 15 filmati che, in modo più o meno esplicito, forniscono informazioni sul "Blackout game". Il provvedimento di "inibizione", in esecuzione in queste ore sulla base di un decreto emesso già ieri, riguarda dunque altri video, oltre a quello incriminato già oscurato. "Accedi per confermare la tua età. Questo video potrebbe essere inappropriato per alcuni utenti", è la scritta che compare se si vuole vedere il filmato. Sotto un avviso: "video soggetto a limiti di età (per effetto delle Norme della community)". Disposta anche la "deindicizzazione" dei filmati dai motori di ricerca Google e Microsoft. L'inchiesta della Procura milanese ha avuto inizio dopo che un 14enne è stato trovato morto impiccato in un appartamento della prima periferia di Milano. L'analisi del suo smartphone e del pc hanno svelato che prima di morire il ragazzo aveva guardato video contenenti istruzioni per il gioco del soffocamento, noto anche come "choking game". Gli investigatori cercano di capire se il giovane sia stato indotto psicologicamente a compiere tale gesto estremo da parte di qualcuno.

Via: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...