giovedì 6 luglio 2017

eCommerce, evasione fiscale per 50 milioni: siti oscurati e 10 arresti

La Polizia di Stato e l'Ufficio delle Dogane di Roma hanno eseguito diverse misure cautelari per i reati di associazione per delinquere finalizzata all'evasione fiscale da parte di un'azienda specializzata nella vendita di prodotti tecnologici nel settore dell'e-commerce. Un'operazione che ha portato a 18 ordinanze di custodia cautelare, di cui 10 già
eseguite. Le indagini sono state svolte dal Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Lazio e dall'Ufficio delle Dogane di Roma 2 della Direzione Interregionale per il Lazio e l'Abruzzo che hanno agito per contrastare l'evasione fiscale, con particolare riferimento alle attività compravendita sul web. Dalle investigazioni è emerso che l'organizzazione operava dal 2012 attraverso due popolari siti internet riconducibili alla società maltese Stk Europe con un volume di affari di oltre 250 milioni di euro. La società incriminata gestiva la compravendita online di prodotti tecnologici di largo consumo ed è stata riscontrata una evasione dell'Iva, non versata nelle casse dello Stato, per un importo superiore a 50 milioni di euro. Eludendo l'Iva, il sito Stockisti.com e Consoleplanet.it mettevano in vendita i prodotti con uno sconto minimo del 20%, riuscendo così a fare concorrenza ai colossi del mercato online. Chi ha acquistato sui siti incriminati non rischia nulla. Non solo da un punto di vista legale, ma nemmeno sul fronte delle consegne. Lo assicura la Polizia Postale interpellata dall'AGI.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...