mercoledì 11 gennaio 2017

Sicurezza, spionaggio alto livello: avvicendamento a vertici PolPost

Cambia il Capo della Polizia Postale alla luce dell'inchiesta sul cyberspionaggio. Il capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha disposto l'avvicendamento al vertice della Polizia Postale, e all'attuale direttore, Roberto Di Legami, è stato assegnato un nuovo incarico presso l'Ucis (Ufficio centrale interforze per la Sicurezza) del ministero dell'Interno. Tra i motivi
alla base della decisione anche l'aver sottovalutato la portata dell'indagine sullo spionaggio senza informare i vertici del Dipartimento di pubblica sicurezza. Sarà Nunzia Ciardi, esperta di cyberbullismo e di reati via web, il nuovo capo del Servizio centrale di Polizia Postale. Dall'ordinanza di custodia cautelare per i due fratelli coinvolti nella presunta attività di cyberspionaggio emerge una pista che rimanda al passato. Gli investigatori hanno individuato delle caselle postali alle quali dal 2010 venivano inviati i dati hackerati. Ma in mano ai due fratelli c'era un database che conteneva un elenco di 18.327 username di cui 1.793 corredate da password e catalogate in 122 categorie denominate "Nick" che indicano la tipologia di target (politica, affari, ecc...) oppure le iniziali di nomi e cognomi. L'organizzazione aveva immagazzinato le informazioni trafugate in alcuni server sequestrati in Usa. Un poliziotto è accusato di favoreggiamento nell'ambito dell'inchiesta sul cybercrime. L'agente, in particolare, avrebbe dato notizie utili all'ingegnere al centro della vicenda sul conto della stessa inchiesta giudiziaria.


Via: AGI

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...