mercoledì 4 maggio 2016

Scommesse illegali online, stroncata rete in tutta Italia: 107 indagati

La Polizia di Stato, su disposizione della Procura Distrettuale di Catania, ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del locale Tribunale, nei confronti di soggetti responsabili di associazione a delinquere finalizzata all'organizzazione e alla raccolta illegale di gioco d'azzardo on line in Italia e all'estero. Sono 107 le persone indagate
nell'ambito dell'operazione denominata "Master Bet". In particolare, 13 soggetti sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, 46 sono stati interessati dal sequestro preventivo dei loro esercizi commerciali, mentre a 48 sono stati notificati gli avvisi di garanzia. Due i gruppi criminali a cui facevano capo i vari consociati. I 46 esercizi commerciali ritenuti centri di scommesse clandestine sono stati sequestrati a Catania (15), Palermo (6), Ragusa (2), Siracusa (1), Messina (1), Caltanissetta (1) Trapani (1), Cosenza (1), Roma (2), Caserta (1), Salerno (3), Napoli (4) e Cagliari (8). Le indagini sono state avviate dal Compartimento Polizia Postale di Catania, con il coordinamento del Servizio Centrale di Roma, che nel 2015 ha rilevato l'esistenza di 7 siti web di scommesse on line che operavano in assenza dell'autorizzazione dell'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, con piattaforme di gioco ubicate a Malta. Sono poi proseguite con monitoraggi ed intercettazioni telefoniche e telematiche, pedinamenti ed appostamenti. Il giro di affari interrotto dai cyber-poliziotti è stimato in circa 10 milioni di euro al mese.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...