venerdì 26 febbraio 2016

Pedofilia, adescava ragazzini sui social per sesso: arrestato 40enne

Un 40enne pisano è stato arrestato con l'accusa di aver adescato minorenni sui social convincendoli ad avere rapporti sessuali con lui in cambio di denaro. L'uomo è stato arrestato dalla Polizia Postale di Pisa, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Firenze e sotto la supervisione del Servizio Centrale e del Compartimento Polizia Postale
Toscana, a seguito dell'emissione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Procura Distrettuale di Firenze che ha diretto le indagini. Le indagini sono partite dalle denuncia della madre di uno dei ragazzini. L'attività investigativa ha consentito di verificare che il soggetto era solito tentare di circuire i minori allo scopo di carpire ogni utile notizia sui componenti delle comitive di ragazzini, nel tentativo di conquistarne la fiducia per poi approfittarne sessualmente. L'uomo prometteva ed elargiva danaro e regali appetibili alle giovani vittime, nessuna delle quali con problemi economici: telefoni, ricariche e, addirittura, motorini. In tale contesto si è rivelato prezioso il lavoro svolto nelle scuole dagli operatori della Polizia Postale, che in tal modo hanno potuto acquisire direttamente le segnalazioni delle attività di adescamento poste in essere attraverso Facebook, WhatsApp e Ask. Da quel momento è partita un'intensa e delicata attività di indagine attraverso intercettazioni telefoniche e telematiche, audizioni di minori delle province di Pisa e Firenze, unitamente alle investigazioni tradizionali.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...