domenica 19 luglio 2015

Pedofilia: adesca ragazzina su Facebook, uomo arrestato a Siracusa

Nei giorni scorsi, la Polizia di Stato di Siracusa ha arrestato un uomo di 44 anni, impiegato, perché, utilizzando un falso profilo Facebook, avrebbe contattato alcuni mesi fa una quattordicenne alla quale, dicendo di avere 39 anni, avrebbe chiesto incontri finalizzati alla consumazione di prestazioni sessuali in cambio di regalie o pagamenti in denaro. L'arresto è
stato compiuto da agenti del Compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni "Sicilia orientale". L'accusa contestata è di tentata induzione alla prostituzione di minore. Durante l'adescamento l'indagato avrebbe utilizzato frasi come "Ti piacciono gli uomini generosi?", "Cosa ti piacerebbe avere in regalo?", "Mi piacerebbe regalartene uno in cambio di...", "Io ti do 75 euro... in modo da poterti comprare tante cose che ti piacciono". Una perquisizione informatica nei confronti dell'uomo ha confermato le ipotesi investigative. Il soggetto è stato posto al regime degli arresti domiciliari. Sono in corso ulteriori indagini per comprendere se altri minori siano stati vittime di adescamento da parte dell'indagato. Come spiega l'Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile, l'adescamento online è un fenomeno in forte espansione che coinvolge sempre più spesso ragazzi e ragazze al di sotto dei 18 anni. Negli ultimi anni e specialmente a seguito del boom dei social network, le vittime degli abusi online appartengono a a fasce d'età sempre più basse, tra i 10 e i 12 anni.

Via: AdnKronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...