giovedì 18 giugno 2015

Esami di Stato, false tracce su internet: attenzione alle truffe - video

La Polizia postale a caccia dei venditori di "bufale da esami" sul Web. Secondo giorno di prove scritte e molti studenti si affidano a Internet, alla ricerca di un suggerimento, di un dato in più, di un "aiutino" per superare le prove d'esame. Molti sono anche convinti di poter trovare sulla rete le tracce d'esame prima del giorno stabilito per la prova e passano ore al
computer alla ricerca della "svolta". Per questo motivo la Polizia di Stato, in collaborazione con il Miur e con il sito Skuola.net, è impegnata in questi giorni nella campagna di sensibilizzazione "Maturità al sicuro". "Sono già in atto i controlli sui siti e i portali che si rivolgono agli studenti", spiega all'AdnKronos il commissario Marco Valerio Cervellini della Polizia postale. "Monitoriamo poi i siti di chat e forum per vedere se qualcuno si inserisce tra i ragazzi e propone la vendita di false tracce delle prove di maturità". Secondo una ricerca realizzata da Skuola.net su un campione di 2.500 studenti del quinto anno, uno su cinque crede di poter trovare le tracce d'esame sulla rete. "Molti studenti sono ancora convinti di scovare su Internet le tracce della maturità. Da una parte noi facciamo in modo di far capire loro che questo non è possibile, dall'altra ci preoccupiamo di combattere quelli che sono veri e propri reati, come la vendita delle tracce false, che equivale a istigazione a delinquere". Gli operatori del Commissariato di P.S. on line sono a disposizione dei maturandi per rispondere a tutti il loro quesiti e dubbi.



Via: AdnKronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...