giovedì 26 marzo 2015

Polizia Postale: Virus sequestra documenti e richiede denaro - video

La Polizia Postale, tramite la pagina Facebook dell'Agente Lisa, torna a segnalare il malware che colpisce tanti computer di privati e aziende, criptando e rendendo inutilizzabili tutti i documenti e i file contenuti. Questa campagna di spam - spiega la polizia - si presenta sotto forma di una mail che contiene un allegato. Si viene invitati a consultare l'allegato per svariate
ragioni e avere ulteriori dettagli su quanto comunicato. Il messaggio è scritto in italiano corretto e contiene una serie di riferimenti che lo rendono credibile agli occhi degli utenti meno esperti. Una volta aperto l'allegato però il pc viene infettato e tutti i file in esso contenuti vengono cifrati, protetti da password o chiavi. A questo punto compare un messaggio a schermo intero che avverte che i dati sono stati cifrati e fornisce la soluzione per decriptarli: il pagamento di una somma di denaro con tutte le istruzioni utili per ottenere il "servizio". Per evitare di essere attaccati - prosegue l'avviso -, si possono rispettare delle semplici regole: innanzitutto non aprire mail o allegati se si ha qualche dubbio sulla provenienza e correttezza dell'indirizzo del mittente. Poi è buona regola effettuare periodicamente un backup o salvataggio dei dati contenuti nel pc. Ed infine mantenere costantemente aggiornato il proprio antivirus. E' possibile denunciare l'accaduto alla Polizia Postale tramite il sito https://www.commissariatodips.it/

d

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...