venerdì 14 novembre 2014

Ex dipendente cracker dirottava ordini azienda calzature, denunciato

La Polizia postale di Ancona ha denunciato un ex dipendente di una grossa azienda calzaturiera delle Marche che era riuscito a infiltrarsi nel sistema informatico della società dirottando diversi ordini di calzature a favore di concorrenti esteri. Gli investigatori hanno esaminato tutti i file di log relativi al sistema informatico dell'azienda comparando i dati forniti da Google e da Wind Infostrada e
scoperto la piattaforma dell'hacker. L'analisi, resa particolarmente complicata dall'elevatissimo flusso di dati, ha convinto i poliziotti che gli attacchi informatici partissero da una piattaforma Mac con sistema operativo OSX 10.8.5 e da un unico indirizzo Ip, risultato poi associato al numero telefonico di un cinquantenne residente nelle Marche. Nel corso della perquisizione sono emersi altri elementi di responsabilità a carico dell'indagato, che è appunto un ex addetto dell'azienda. L'uomo è stato denunciato per il reato di accesso abusivo ad un sistema informatico. Dall'inizio dell'anno sono 300 i casi di accessi informatici illegali scoperti dalla Polposta ai danni di aziende e professionisti nelle Marche. Ma negli ultimi mesi a preoccupare è soprattutto la diffusione di una delle tante varianti del virus ransomware, un virus informatico che, una volta entrato nel pc cripta i dati e cancella quelli in chiaro. Segue poi una richiesta di denaro in cambio della chiave di decriptazione.

Fonte: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...