lunedì 24 novembre 2014

Carte di credito clonate con skimmer, arrestati due bulgari a Catania

Agenti del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania hanno arrestato due cittadini bulgari, di anni 40 e di anni 29, mentre tentavano di applicare su uno sportello bancomat di un istituto bancario del centro uno skimmer per clonare carte di credito. Da oltre una settimana i due bulgari, pedinati dalla polizia, dopo avere preso alloggio in un hotel avevano avviato una serie di sopralluoghi
presso gli sportelli bancomat della provincia. I due sono stati pedinati e bloccati dalla Polizia dopo che avevano piazzato uno skimmer di ultima generazione e una microcamera nascosta dotata anche di rilevazione dei suoni per risalire al Pin. In pratica, i malviventi attraverso skimmer di piccole dimensioni, immagazzinavano in una memoria i dati acquisiti dalle carte di pagamento. Le carte clonate sarebbero state poi utilizzate per prelievi e transazioni illecite all'estero. Durante le perquisizioni sono stati rinvenuti anche diversi cappelli con visiera con i quali gli indagati tentavano di nascondere il viso dalle videoriprese degli istituti di credito. Si ritiene che gli arrestati possano aver applicato numerosi skimmer presso gli sportelli bancomat in Sicilia, con prelevamenti all'estero per centinaia di migliaia di euro. Sono in corso indagini per identificare eventuali altri complici. Il pm di turno ha convalidato gli arresti ed ha disposto la traduzione degli arrestati al Tribunale per il giudizio direttissimo.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...