venerdì 30 maggio 2014

Una vita da social: 100mila ragazzi informati sull'uso del Web - video

Centomila studenti incontrati nelle piazze di 40 città italiane; 1.800 scuole sedi di incontri tematici e che hanno coinvolto quasi 500mila ragazzi, 8mila insegnanti, 15mila genitori. È il bilancio della campagna educativa itinerante sull'uso responsabile e consapevole del Web, "Una vita da social", realizzata dalla Polizia di Stato in collaborazione con il ministero
dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. L'ultima tappa a Roma, al Teatro Brancaccio, con 900 ragazzi di varie scuole della Capitale che hanno assistito alla storia di Andrea Spezzacatene, il ragazzo di 15 anni che si impiccò perché veniva preso in giro dai compagni di scuola e da cui ha preso ispirazione il format teatrale "Like, storie di vita on line". Per la campagna "Una vita da social" molti i testimonia, come Noemi: "Credo che internet abbia portato tante novità nella nostra vita, ma anche tanta libertà, è una terra di mezzo. Mi raccomando a tutti i ragazzi che frequentano questa immensa piattaforma di essere molto attenti". E pure Checco Zalone: "I social sono ottimi strumenti di socializzazione, ma bisogna saperli usare perchè possono creare vera e propria dipendenza". Secondo una ricerca Usa, resistere all'urgenza di controllare i siti di social media per eventuali aggiornamenti risulta più difficile rispetto a rifiutare un bicchiere di alcol.


Fonte: TMNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...