lunedì 25 novembre 2013

Cagliari: dodicenni hard su Fb e WhatsApp, indaga la Polizia Postale

Dodicenni nude, in pose sexy davanti all'obiettivo della fotocamera del proprio cellulare. Un momento di incosciente auto esibizionismo si trasforma in errore enorme, forse irrimediabile: inviare foto e video a luci rosse all'amica del cuore o al "fidanzatino" di turno. Il passaggio successivo è il tam tam su Facebook e WhatsApp. In migliaia, la maggior
parte minorenni, osservano le foto e fanno scorrere le immagini del "filmino". La vita e la reputazione di ragazzine ancora bambine rovinate probabilmente per sempre. Sono stati i genitori delle ragazzine a presentarsi dagli agenti della Polizia postale di Cagliari dopo la terribile scoperta: foto e video a luci rosse delle loro figlie spopolavano su Facebook. Autoscatti e auto-riprese inviate al ragazzino di turno o all'amica, forse per mettersi in mostra senza pensare alle terribili conseguenze. Un colpo durissimo per le dodicenni, residenti a Cagliari e in tre paesi dell'hinterland. E per i loro genitori che probabilmente si sono scoperti figure assenti nella vita delle loro figlie. Sono quattro le inchieste avviate in appena dieci giorni dalla Polizia postale di Cagliari per altrettanti casi che riguardano dodicenni e tredicenni residenti in città e nell'hinterland. Si cerca di capire se dietro ci sia l'operato criminale di qualche maggiorenne.

Fonte: Unione Sarda
Foto dal web

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...