mercoledì 3 aprile 2013

Conegliano: offende Presidente Napolitano su Fb, rischia fino a 5 anni

Ha insultato il capo dello Stato su Facebook e per questo è stato indagato per il reato di offesa all'onore e al prestigio del Presidente della Repubblica. Come riporta il Corriere del Veneto, rischia di costare caro a D.B., 35enne di Conegliano (Treviso), un post scritto sulla pagina di un gruppo del famoso social network, per manifestare tutto il proprio dissenso nei confronti di Giorgio Napolitano. Uno stralcio dell'inchiesta avviata dalla Procura di Firenze e dalla Polizia Postale del capoluogo toscano è arrivato a Treviso e per l'indagato si profila la richiesta di rinvio a giudizio. Per l'indagato che, attraverso il suo avvocato Francesco Serafin sta per depositare una memoria difensiva, si profila quindi il probabile processo e il rischio di una pesante condanna. La pena prevista per il reato di offesa all'onore e al prestigio del Presidente della Repubblica (art. 278 c.p.), è infatti stabilita da un minimo di uno ad un massimo di cinque anni di reclusione. "Quella del mio cliente è stata una leggerezza - commenta il difensore Francesco Serafin -. Su quella pagina ha lasciato un unico post, preso dal momento e senza riflettere. Per quell'unico errore, ora rischia una condanna che pare spropositata se paragonata a quelle per una comune diffamazione".

Via: Corriere del Veneto
Foto: Wikipedia

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...