sabato 22 dicembre 2012

Meter denuncia centinaia di siti pedofili, massima allerta della Polizia

Allarme dell'associazione Meter di don Fortunato Di Noto per la "giornata dell'orgoglio pedofilo" che viene celebrata su internet ogni anno il 21 e 22 dicembre. In sono un'ora di monitoraggio del web, l'associazione ha individuato abusi su 486 bambini, 315 tra link e siti di riferimento, 4 portali, una chat e 5 siti tematici dedicati esplicitamente all'"orgoglio pedofilo". Una denuncia è stata inoltrata alla Polizia Postale di Catania dall'Osservatorio mondiale contro la pedofilia che Meter ha istituito lo scorso anno. "Almeno il 30% di coloro che celebrano idealmente la pedofilia sono risultati abusatori di bambini: questa è la fine del mondo dell'infanzia", afferma don Di Noto.  "Siamo in stato di allerta e stiamo monitorando il web". Marcello La Bella, dirigente della Polizia Postale di Catania, è chiaro: nella giornata internazionale dell'orgoglio pedofilo "la soglia di attenzione è al massimo livello". Verifiche, ispezioni, ricerche. Gli agenti della Polizia Postale, in queste ore, stanno scandagliando ogni angolo virtuale di internet cercando link, forum, portali e segnali di una qualsiasi manifestazione o iniziativa organizzata per il 22 dicembre. "La nostra analisi mira ad identificare siti ed utenti italiani", ha spiegato a LiveSiciliaCatania il dirigente della Polizia Postale.

Via: AGI
Foto dal web

venerdì 21 dicembre 2012

Internet: al via Comunica in Sicurezza, la campagna su nuovi media

Al via la campagna di sensibilizzazione ''Comunica in sicurezza'', per un utilizzo consapevole dei cosiddetti ''new media'', promossa da Corecom Puglia e Polizia Postale e delle Comunicazioni - Puglia. Lo comunica, in una nota, il Consiglio della Regione Puglia. Il progetto ha come testimonial d'eccezione Mingo de Pasquale, attore ed inviato di Striscia la Notizia e si avvale della collaborazione delle catene di grande distribuzione pugliesi, Auchan ed Ipercoop. Già dai prossimi giorni, a partire da Bari e pian piano in tutta la Puglia, presso le grandi catene di distribuzione Auchan ed Ipercoop, verranno distribuiti gratuitamente un dvd ed una brochure informativa elaborati da Corecom Puglia e Polizia Postale e delle Comunicazioni - Puglia. ''Ancora una volta la Puglia fa da battistrada su temi di impegno civile, sui quali il Pese è in ritardo'', ha osservato il presidente del Consiglio regionale della Puglia Onofrio Introna. ''La rete è una realtà in cui è affascinante avventurarsi e che offre grandi opportunità, ma occorre farlo evitando le insidie che nasconde - ha detto - sollecitando sulla sicurezza della navigazione per i minori una convinta e consapevole partecipazione delle famiglie, che devono assumere il compito di vigilare costantemente''.

Via: ASCA
Foto dal web

Adesca una 13enne su Facebook, denunciato imprenditore di Pesaro

E' accusato di aver adescato una 13enne tramite Facebook, invitandola a praticare alcuni giochi erotici. Si tratta di un imprenditore 43enne di Pesaro, incensurato, denunciato dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Perugia, insieme con la sezione di Polizia Postale di Pesaro, al termine di una lunga indagine avviata a seguito della denuncia del padre della minore, residente nella provincia di Perugia. Gli accertamenti svolti hanno permesso di individuare l'utenza telefonica da dove partivano le connessioni collegate alla chat con la quale l'uomo, facendo credere di essere una giovane donna, induceva a far spogliare la minore, invitandola, come detto, anche a praticare alcuni giochi erotici. La perquisizione dell'abitazione e dei sistemi informatici disposta dalla Procura di Perugia ha consentito non solo di acquisire inconfutabili elementi di prova nei confronti dell'indagato ma anche di individuare altre immagini di ragazze minori e alcuni pseudonimi con i quali l'uomo aveva avuto accesso ai social network. Gli agenti della Postale hanno quindi avviato mirate indagini per verificare l'eventuale compimento di episodi simili in danno di altre giovani vittime.

Fonte: AGI

martedì 18 dicembre 2012

Questure sui social network, aperti i canali ufficiali Facebook e Twitter

Dopo una breve fase sperimentale, anche la Questura di Roma ha creato un sito ufficiale sui Social Network. Per adattarsi alle nuove esigenze di comunicazione diretta, sia interna che esterna e per adeguarsi alle nuove tecnologie multimediali dei circuiti informativi , è stata attivata una pagina sul noto social network Facebook con il nome di "Questura di Roma",

domenica 9 dicembre 2012

Sanremo, Polizia Postale all'ex Istituto sperimentale per la floricoltura

Blitz della Polizia postale la settimana scorsa all'ex Istituto sperimentale per la floricoltura, oggi ente governativo conosciuto come "Unità di ricerca per la floricoltura e le specie ornamentali" (Istflori), eccellenza italiana nello studio di nuove varietà floricole, nella lotta ai parassiti e molto altro ancora. Come scrive La Stampa, la storica sede di corso degli Inglesi, è stata oggetto di un'attività di polizia giudiziaria, disposta dalla Procura di Sanremo, che ha visto gli agenti coordinati dall'ispettore Ivan Bracco sequestrare almeno due computer. Saranno gli esperti della Polizia Postale e delle Comunicazioni ad esaminare il contenuto degli hard disk dei PC e a riferire all'autorità requirente. Al momento sulle indagini vige il riserbo più assoluto anche se una delle ipotesi è quella di una possibile violazione del sistema di sicurezza dell'Istituto. Dal 1999 l'Istituto fa parte del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA), nuovo ente nazionale di ricerca e sperimentazione con competenza scientifica generale nel settore agricolo, agro-industriale, ittico e forestale, afferente al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MiPAAF). La Stampa indica al possibilità di acquistare qui il giornale in formato digitale con tutti i particolari.

Via: La Stampa
Foto: Goodvalley

martedì 4 dicembre 2012

Pedopornografia, indagato un consigliere parlamentare della Camera

Un consigliere parlamentare della Camera è indagato nell'ambito di un'inchiesta su un traffico di materiale pedopornografico. La polizia ha sequestrato due computer dalla stanza del funzionario. In casa dell'uomo, di 50 anni, sono stati trovati files e filmati. Il 50enne è stato sospeso cautelativamente dal presidente della Camera, Fini. Il blitz fa parte di una più ampia operazione che ha portato a 10 arresti in diverse regioni. L'inchiesta, riporta Il Messaggero, ha fatto scoprire un gruppo di insospettabili che diffondeva materiale pedopornografico. Nell'operazione sono stati sequestrati oltre 5 milioni di file di immagini e video. Il funzionario indagato "sembrava un tipo strano ma aveva problemi di salute e perciò tutti giustificavano il suo atteggiamento schivo", dicono dal suo ufficio, Palazzo San Macuto, sede della commissione parlamentare Antimafia e del Copasir. Da tempo giravano strane voci sul cinquantenne ma nessuno immaginava che potesse essere coinvolto nelle indagini. Il blitz è stato effettuato dalla Polizia Postale il 5 novembre ma la notizia è stata coperta dal massimo riserbo. Oltre ai dieci arresti, di cui sei ai domiciliari, sono state effettuate perquisizioni in diverse regioni: Campania, Lazio, Umbria, Liguria, Piemonte, Veneto e Lombardia.

Via: TG Com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...