mercoledì 22 luglio 2020

Pedofilia, materiale hard con listino prezzi in chat: sgominata banda

È stata chiamata operazione "Pay ti see" perché le immagini venivano vendute online con un "listino prezzi" per ogni prestazione richiesta. Individuata dalla Polizia Postale una presunta rete di pedofili italiani che su una nota piattaforma di messaggistica scambiava materiale pedopornografico. Le immagini venivano realizzate anche da adolescenti e poi

sabato 4 luglio 2020

Pedoporno, stroncata maxirete di pedofili online: fermi in 15 regioni

Maxi operazione contro la pedopornografia in tutta Italia. La Polizia Postale ha individuato una rete di pedofili italiani che su una nota piattaforma di messaggistica scambiavano materiale pedopornografico. Oltre 200 investigatori del Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia Online e del Compartimento Polizia Postale e delle

martedì 2 giugno 2020

Virus, falsa mail su app Immuni installa malware: indaga la Polpost

Una campagna di virus informatici investe l'Italia nelle ore in cui è stata resa disponibile l'app Immuni sui negozi digitali. A renderlo noto con un avviso Agid-Cert, la struttura del governo che si occupa di sicurezza informatica. Il virus si chiama FuckUnicorn e diffonde un ransomware (un virus che prende in ostaggio i dispositivi e poi chiede un riscatto) con il pretesto di far

sabato 9 maggio 2020

Pedoporno, ingente quantità di materiale illecito su pc: due arrestati

La Polizia Postale di Palermo, dopo un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica, ha arrestato due persone per detenzione di grandi quantitativi di materiale pedopornografico, tra cui foto e video. I due 50enni, tratti in arresto dopo la perquisizione disposta dalla Procura, sono stati portati in carcere. Gli indagati erano già stati in precedenza oggetto di indagine da parte della
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...